pagina del sito di Paolo Albani  
 
JOSEPH CRABTREE FOUNDATION


Membri dirigenti della Joseph Crabtree Foundation, 2004
Da destra: Michael Brady, the Crabtree Beadle (Portiere) con un quadro
raffigurante Joseph Crabtree; Negley Harte, the Secretary;
Sir James Lighthill, former Orator and President;
James Graham-Campbell, Keeper of the Cudgel (Custode del Bastone); 
e Bryan Bennett, the Living Memory.

Il 17 febbraio 1954 all’“University College London” di Londra è nata la “Joseph Crabtree Foundation” con lo scopo principale di approfondire gli studi sulle poliedriche attività di Joseph Crabtree (1754-1854), poeta e uomo d’ingegno inglese, studioso i cui interessi spaziano in ogni campo dello scibile. Fra le altre cose Crabtree è considerato un precursore dell’omeopatia, un appassionato di frenologia, un diffusore del mesmerismo, ovvero dell’uso del magnetismo animale, in Inghilterra; inoltre viene ricordato per uno studio sulla longevità delle donne bulgare, da lui imputata all’azione di una varietà particolare di latte fermentato.
Fra le relazioni tenute dai membri della Fondazione segnaliamo: The iconography of Crabtree (1956); Crabtree and science (1957); Crabtree’s chemical and colonial connections (1963); Joseph Crabtree, Jeremy Bentham and London University (1964); Crabtree: the creative criminologist (1977); Crabtree the engineer (1980); Crabtree’s theorem (1986); Crabtree and political arithmetick (1988); Crabtree and nature philosophy (1991); Crabtree’s measures (1993).
La Fondazione ha istituito nel 1975 un “Australian Chapter” presso la “Monash University Victoria” e nel 1994 una “Sezione Italiana”, con sede a Firenze, di cui mi onoro di essere membro. 



Si veda al riguardo il mio testo Joseph Crabtree e le grappiste di Monteluco, versione riveduta e corretta della relazione, scritta in collaborazione con Berlinghiero Buonarroti, letta in data 11 marzo 1995 presso l'Hotel Park Palace di Firenze ai membri della Sezione italiana della "Joseph Crabtree Foundation", presieduta da Maurizio Bossi, responsabile del Centro Romantico del Gabinetto Vieusseux.
Sulle attività della "Joseph Crabtree Foundation" si vedano i libri di Bryan Bennett & Negley Harte, The Crabtree orations 1954-1994 e The Crabtree orations 1995-2003, London, The Crabtree Foundation, 1997 e 2004, e inoltre The Crabtree Foundation Sezione Italiana Atti 1994-2008, a cura di Maurizio Bossi, Elena De Feo e Marco Montesanti, Edizioni Casciavolesi, Casciavola (Pisa), MMVIII.


HOME PAGE   TèCHNE     RACCONTI       POESIA VISIVA

ENCICLOPEDIE BIZZARRE       ESERCIZI RICREATIVI       NEWS