Paolo Albani
INGEGNERIA FANTASTICA

Quattro macchine portatili a uso linguistico
(performance)


GAMC
Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea Lorenzo Viani

Viareggio


domenica 28 giugno 2015
inaugurazione della mostra
LEO EX MACCHINA
.
Ingegni leonardeschi nell'arte contemporanea
a cura di BAU

Questa performance (però girata in studio)
si può vedere su YouTube cliccando qui.


Una versione leggermente modificata di questa performance
l'ho ripetuta il 23 ottobre 2015 nell'Aula Villani dell'Università degli Studi
 di Napoli "Suor Orsola Benincasa", durante la festa
 dei 25 anni dell'Oplepo, per vederla su You Tube  cliccate qui.





Queste macchine hanno in comune una caratteristica ben precisa:
la PORTATILITÀ, ovvero si tratta di macchine
facilmente trasportabili e di dimensioni ridotte.



1a MACCHINA PORTATILE
FRANGIPAROLE DI ARIA FRITTA

   

Questa piccola macchina, munita di una sua custodia in cotone o in pelle,
ha una facile impugnatura. Questa macchina serve a neutralizzare
l’aria fritta, ovvero quei discorsi che ripetono banalmente
cose risapute o scontate che vengono gabellate per novità.
Il suo funzionamento è molto semplice: basta prendere un discorso
a forte condensazione di aria fritta, ad esempio un discorso di Matteo Renzi,
e porre il FRANGIPAROLE DI ARIA FRITTA davanti alla bocca.




***

2a MACCHINA PORTATILE
CARTA METAFORICIDA
o ANTI-CATACRÉSI


 

Come esiste la CARTA MOSCHICIDA,
spalmata di una sostanza a cui le mosche rimangono attaccate,
allo stesso modo la CARTA METAFORICIDA è munita di un particolare ABRASORE LINGUISTICO, detto metaforizzatore,
capace di individuare e espellere da un testo
le metafore
 non più efficaci, abusate, di cui non si accorge più nessuno, tipo:

la gamba del tavolo, il collo della bottiglia,

il letto di un fiume, il sole tramonta nel mare,
eccetera eccetera.

Come si usa questa macchina? È facilissimo.
Si prende un testo che contiene le metafore citate
e si fa aderire alla CARTA METAFORICIDA,
quindi basta ruotare quest’ultima lentamente

e si otterrà l’espulsione delle metafore inconcludenti.




***

3a MACCHINA PORTATILE
BLOCCAPAGINE PRENSILE
  PER TESTI SOPORIFERI





 

Come funziona questa macchina?
È presto detto, è una roba da ragazzi.
Si prende un testo soporifero, ad esempio un libro qualsiasi
di Alessandro Baricco oppure a scelta uno di Erri De Luca,
e prima di iniziare a leggerlo si prende
il BLOCCAPAGINE PRENSILE e si applica al libro
che si vuole bloccare sincerandosi che la macchina
aderisca bene al libro; dopo di che si lascia che il bloccapagine
svolga la sua funzione benefica. In caso di ripensamento
− nel caso di Baricco credo sia improbabile –
basterà disattivare la macchina, con una semplicissima operazione,
ovvero togliendo il bloccapagine dal libro.




***

4a e ultima MACCHINA PORTATILE
RINFRESCATORE DI IDEE APPASSITE


 

È una macchina molto semplice, alimentata da un composto chimico
di formula molecolare H2O. È una macchina utilissima per tutti coloro che lamentano di avere delle idee non più verdi. E siccome ne vedo molti fra il pubblico di soggetti con idee non più fresche, un po’ inaridite,
passo subito a una veloce dimostrazione del funzionamento del
RINFRESCATORE DI IDEE APPASSITE



_________________________________

Per andare o tornare al menu delle mie performance cliccate qui.


HOME  PAGE      TèCHNE      RACCONTI     POESIA VISIVA

ENCICLOPEDIE  BIZZARRE       ESERCIZI  RICREATIVI       NEWS