Paolo Albani
OMAGGIO A UNO SCRITTORE OULIPIANO
ALLA MANIERA DI TOTI SCIALOJA



Alliance Française di Bologna
20 gennaio 2012



Ho scritto un breve omaggio
dedicato a un grande scrittore oulipiano,
l’ho fatto alla maniera di Toti Scialoja
che scrive versi regolati su una combinazione
intensamente ferrea di suoni simili,
versi come questi:


Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino
tanto va la gotta al tardo che si sfascia lo scarpino
tanto va la ghetta al sardo che l’allaccia sul gradino


eccetera eccetera.

Ecco il mio omaggio:


Reimpianto quel che ho.
Reco e sondo, perché no?
Rei i monti, le chine no.
Rado e mondo, ma a che pro.
Remo e affondo? Questo no!
Rende meno fin che può.
Rimo e annodo?
Che ne so!
Reinvento quel che do.
Reclamando questionò.
Re a modo qui suonò.

Riempio il tempo, questo fo.

Reo il mondo s’acquetò...

Raymond Queneau.

________________________________________________________

Di questa lettura si può vedere il video su YouTube cliccando qui.

_________________________________________________________

Per andare o tornare al menu delle mie performance cliccate qui.


HOME  PAGE       TèCHNE     RACCONTI     POESIA VISIVA

ENCICLOPEDIE  BIZZARRE       ESERCIZI  RICREATIVI      NEWS