Paolo Albani
WORDS IN PROGRESS


Campanotto, Udine, 1992

INIBIZIONE


                                            lo spaz
                                      fra l'eserciz
                                         del silenz
                                       e il desider
                                      di un intrecc
                                           letterar
                                          è l'esemp
                                         di un dubb
                                           che megl
                                  di ogni altro viz
                            rappresenta lo scompigl
                                              dell'


La vera storia delle | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | |

Quella notte, c'era una grande calma nello spazio in cui le | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | sbarravano il foglio. Niente lasciava presagire il cataclisma tipografico che si sarebbe verificato da lì a poco tempo.
D'improvviso, come se qualcuno avesse aperto una parentesi di troppo sulla superficie bianca del foglio, si alzò una corrente d'aria che fece oscillare le | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | paurosamente, spirando prima da sinistra verso destra ) ) ) ) ) ) ) ) ) ) ) ) ) ) ) ) ) ) ) ) ) ), poi da destra verso sinistra ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( (. Ben presto la velocità della corrente d'aria aumentò in modo preoccupante e nel giro di pochi secondi una vera e propria tempesta si abbatté su quella zona del foglio, piegando la resistenza delle | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | che, dapprima, s'incurvarono sul fianco destro / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / /, poi, stremate, caddero a terra _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ e alla fine furono completamente spazzate via
                                                                .
Nonostante la momentanea cancellatura, le | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | non si scoraggiarono e per difendersi dall'arrivo di altre correnti d'aria si legarono una S intorno al corpo, assumendo un nuovo look tipografico: $ $ $ $ $ $ $ $ $ $ $ $ $ $ $ $ $ $ $ $ $ $. L'accorgimento ebbe un effetto così positivo sulla fermezza delle | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | che, in seguito, durante il passaggio di quelle bufere provocate, forse, come s'è già detto, da un'eccessiva apertura parentesale, per mantenere in piedi due di esse, fu sufficiente impiegare una sola S.
In pochi anni, le nuove | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | con la S incorporata diventarono un simbolo contro le oscillazioni. L'eco della loro stabilità raggiunse ogni angolo del mondo tanto che, un giorno, furono chiamate in America e lì fecero fortuna.


ALCUNE ATTESTAZIONI SU WORDS IN PROGRESS

Scrive Giampaolo Dossena su il Venerdì de la Repubblica del 15 maggio 1992:


Il neologismo inventato da Dossena, "sillografo", si riferisce alla parola sillo che nell'antica poesia greca era un componimento satirico e parodistico. Ecco il pesce-gatto, o metagramma che dir si voglia, cui fa riferimento Dossena:

POETA
POEMA
NOEMA
NORMA
FORMA
FIRMA
SIRMA
SIGMA
SIGLA
SIGLO
SILLO


Lettera di Federico Zeri.


Lettera di Ersilia Zamponi, autrice dei Draghi logopei
(Einaudi 1986 e 2007), a proposito di Words in progress.


Recensione di Roberto Incerti sulle pagine 
fiorentine de la Repubblica dell'11 aprile 1992.


HOME PAGE       TèCHNE     RACCONTI       POESIA VISIVA

ENCICLOPEDIE BIZZARRE       ESERCIZI RICREATIVI       NEWS